Lavorazioni in acciaio inox

Le lavorazioni in acciaio inox effettuate da Scame

lavorazioni_acciaio_inoxLe lavorazioni in acciaio inox richiedono, oltre alla competenza di tecnici specializzati, anche l’impiego di macchinari ad hoc e strumenti all’avanguardia dal punto di vista tecnologico. Va detto che, in questo ambito, l’evoluzione è molto rapida, e con il passare del tempo compaiono sempre novità che hanno il merito di garantire una qualità maggiore, di ridurre i tempi delle lavorazioni in acciaio inox e, quindi, di contenere le spese.

PUÒ INTERESSARTI ANCHE: Carpenteria meccanica

Quando si parla di acciaio inox (o acciaio inossidabile, che dir si voglia) si fa riferimento a una lega particolare che si contraddistingue per la sua capacità di resistere in maniera molto efficace alla corrosione. Tale caratteristica deriva dalla presenza, all’interno di questa lega, del cromo (in genere in una percentuale che oscilla tra l’11 e il 12%): esso riveste l’acciaio ed esercita la propria azione perché fornisce una patina che evita all’acciaio stesso di corrodersi.

Le lavorazioni in acciaio inox trovano molti campi di applicazione perché sono numerosi i contesti in cui tornano utili: che si tratti di realizzare delle posate, dei rivestimenti, dei lavelli, degli utensili, del vasellame, ma anche delle componenti o delle parti di macchinari, è necessario – in qualunque caso – prestare molta attenzione alle procedure delle lavorazioni in acciaio inox affinché venga garantita la massima precisione; la qualità, insomma, sta nella cura dei dettagli.

Le lavorazioni in acciaio inox possono essere di diverso tipo a seconda delle esigenze da soddisfare: dalla piegatura alla punzonatura, passando per il taglio vero e proprio, ognuna di esse ha una funzione specifica. Per la punzonatura, per esempio, si è soliti ricorrere a delle macchine automatiche, che prendono – appunto – il nome di punzonatrici, grazie alle quali le lamiere in acciaio (in genere con uno spessore che non supera i 3 centimetri) vengono tagliate e forate.

Per le lavorazioni in acciaio inox speciali, poi, si utilizzano delle punzonatrici evolute a controllo numerico, che permettono di eseguire, in modo sicuro e rapido al tempo stesso, lavorazioni molto complesse relative al taglio e alla sagomatura (quella che, in gergo specialistico, viene definita come roditura). Le punzonatrici, tra l’altro, fino a quando si sono diffusi gli impianti di ossitaglio hanno rappresentato il solo modo – nell’ambito delle lavorazioni in acciaio inox – per lavorare e tagliare lamiere più spesse di due o tre millimetri.

Ma le lavorazioni in acciaio inox sono molteplici: dalla calandratura alla ricottura, passando per la rollatura delle lamiere e la curvatura dei tubi, esse si evolvono continuamente. Per esempio, tra le lavorazioni in acciaio inox più frequenti c’è senza dubbio la piegatura delle lamiere, che serve a dare alle lamiere di acciaio forme differenti in modo tale che vengano generati gli elementi base per la realizzazione di manufatti nel settore edilizio, nel campo dell’arredamento o nell’industria dell’automobile.

SCRIVICI

CHIAMACI